Maria Giovanna Villari

Archive for gennaio 2011|Monthly archive page

malabloggericurrunt

In analisi on gennaio 30, 2011 at 2:29 pm

ti collega con tutti belli, brutti, cafoni, eleganti ... con tutti

due righe

Certo non è bello tutto ciò che vediamo e ascoltiamo e la morale viene da farla a tutti – una parola di disprezzo non sta male in nessun colloquio volante che sia fatto al cinema, in ascensore, o tra amici.

Leggiamo di tutto. Colpevolisti e garantisti, rossi e neri che hanno da dire la loro sulle vicende di Berlusconi e la sua vita di dispensatore di cariche, milioni di euro e status di moglie, amanti, ministri e presidenti della repubblica.

Capita anche di leggere che bloggers o giornalisti con la testa calda esprimano i loro giudizi alzando i toni, gridando alla censura (Travaglio), spiegandoci come venisse perpetrata l’incularella (Telese), o come ci sia necessità di manifestare dinanzi al tribunale di Milano (Santoro).

Saleppe la vede diversamente. E parlando come un saggio, dandosi quel tanto di TONO per rendere agreeable il suo scritto, ritiene quanto segue:

la magistratura va ridimensionata – ora – subito – o mai più

La Costituzione, la tanto sbandierata Costituzione, non vuole giudici politici in grado di sovvertire i poteri, nè pasionarie che perseguono fantomatici delitti, sorreggendo -di fatto- questo o quel partito.

E’ tutto anche per oggi – qui Saleppe

2011 anno giudi-ciario

In immagini on gennaio 30, 2011 at 10:11 am

orfeo

In immagini on gennaio 28, 2011 at 7:13 pm

orfeo ma che hai fatto !

primarie a napoli

In metafore on gennaio 27, 2011 at 12:48 pm

le Prim.. shh.. le Pri... ssshh ... le Pr... shh ssh psss

pd – napoli

In analisi on gennaio 26, 2011 at 5:40 pm

le primarie per la scelta del candidato sindaco a napoli

l’ammucchiata

In analisi on gennaio 26, 2011 at 2:47 pm

la pasionaria

In immagini on gennaio 23, 2011 at 10:45 am

Dolores

Dolores Ibárruri. Pasionaria, una fuerza de la naturaleza de Santiago Carrillo:

“…Dolores Ibárruri fue una de las militantes comunistas más conocidas e influyentes durante la guerra civil española y la posguerra. Santiago Carrillo la conoció de cerca y vivió con ella la mayoría de los acontecimientos decisivos que tuvieron lugar en aquellos años. En esta obra, publicada por primera vez en Editorial Planeta con un nuevo prólogo y totalmente revisada, se nos ofrece una visión humana y personal de la política más importante en la reciente historia de España. Una figura comprometida con sus ideales y con un gran carisma que resultó clave en el proceso de recuperación democrática…”.

Ogni riferimento ai giorni nostri (politico  giudiziario)

è puramente CAUSALE (opposto a caso).

posso fare una domanda ?

In immagini on gennaio 21, 2011 at 3:28 pm
nella foto un utente di facebook insegna e un altro cerca di parlare esprimendo un'idea diversa

nella foto un utente di facebook insegna e un altro cerca di parlare esprimendo un'idea diversa

ilda mocassini

In immagini on gennaio 18, 2011 at 3:56 pm

sta pensando a come fargli le scarpe

riunione di studio

In analisi on gennaio 11, 2011 at 9:17 pm

L’avvocato anziano si affaccia nella sala riunioni e ribadisce che il magistrato ha sbagliato e ci farà una pessima figura in Corte di Appello. La sua sentenza apparirà per quel che è: una dotta esercitazione da  studente del corso per la preparazione all’esame di uditore giudiziario. Il collega giovane spiega che si possono immaginare vari scenari  prefigurando le controparti pronte a eccezioni di nullità varie; furto di documenti importanti; pressioni sui consiglieri del secondo grado, ai quali chiedere -in forma di consensuale baratto- quale parte della sentenza potrà essere riformata e quale no, con conseguente rigetto di parte dei nostri motivi di appello. L’avvocato maturo rende noto che la contemporanea notifica delle impugnative imporrà la richiesta di riunione dei giudizi icritti a ruolo con diversi RGN., con accorpamento del giudizio iscritto per ultimo, a quello depositato a ruolo per primo. Si ritorna sui temi, si sviscerano nuovamente e si rimugina sui concetti che per caso non fossero stati efficacementi trattati. In coscienza e in cuor proprio i tre colleghi si ripetono che gli appellati:  ¡No pasarán!